venerdì 6 gennaio 2017

Indignato! Anzi, incazzato...


Sono semplicemente INDIGNATO. Anzi, incazzato...
Ho appena appreso dal telegiornale di Studio Aperto della morte di Angelo, un senzatetto italiano di 47 anni di Avellino. Morto assiderato proprio oggi...
Giorni fa, Angelo era stato intervistato da una tv locale (Italia Nostra) e aveva espresso la speranza di poter rivedere i suoi 3 bambini e chiesto anche aiuto alle istituzioni....

Forse Angelo ha scelto di vivere così, o forse le circostanze della vita l’hanno costretto a vivere in quel modo. Ma visto che nell'intervista (che trovi sotto) chiedeva aiuto, mi domando...

Ma lo Stato Italiano, dov'è? E quanti “Angelo” ci sono in Italia?

Mi chiedo se, per essere aiutato, in Italia, si debba esclusivamente essere di “colore” e sbarcare con un gommone a Lampedusa... perché in quel caso, è chiaro: la colpa è esclusivamente di Angelo. E’ italiano, non ha acquisito alcun diritto!
Perdonate la mia ironia, ma sembra proprio che gli italiani siano diventati di... “troppo” in Italia! Il nostro beneamato Stato è troppo impegnato a salvaguardare i “presunti” profughi, noi abbiamo perso ogni diritto...
Per favore, evitate di darmi del razzista (ho amici di tantissime nazionalità), ma trovo scandaloso che in un Paese civile ci siano ancora persone (perché Angelo era una persona) abbandonate a se stesse e una marea di risorse spese per ospitare dei clandestini in albergo e con tutti i comfort...

Anzi, datemi pure del razzista, ma io ho il coraggio di dire quello che penso.
NO, non si può accettare che una persona muoia assiderata e vedere questi Signori fare gli schizzinosi per il cibo che viene dato loro o arrabbiarsi se la zona dove vengono ospitati (a spese nostre) non è coperta dal wi-fi...

Ai 3 bambini di Angelo, il mio abbraccio...


  • Guarda il drammatico servizio su Studio Aperto: clicca qui.



giovedì 27 novembre 2014

La cuccagna della Regione, un premio per tutti i dirigenti

Firenze

BONUS DI 16.500 EURO A TESTA per la farsa degli obiettivi raggiunti.

E' una sorta di isola di Bengodi nel mare dell'Italia dei sacrifici.

Come altro si potrebbe definire una struttura che ha un funzionario pagato a peso d'oro ogni tre dipendenti e che, soprattutto, elargisce il premio di produttività praticamente a tutti (su 126 dirigenti più 9 direttori, solo 8 non lo hanno preso, perché distaccati), spendendo 12 milioni e 624mila euro l'anno?

Sì: guardando come la Regione Toscana gestisce la sua macchina amministrativa verrebbe da ridere, se non fosse che lo fa con soldi prelevati ai contribuenti in una stagione difficilissima che tocca tutti, tranne i vertici di questa burocrazia.

Parlano le cifre.

Per carità, tutto legittimo anche se stridente coi sacrifici ai quali è chiamato chi lavora nel privato.

Se poi si pensa che quando il governo ha annunciato i tagli alle Regioni, qui in Toscana qualcuno ha ipotizzato di compensare non tagliando i costi, ma ricorrendo a nuove tasse (come l'idea del superticket sulla sanità).

Si capisce come davvero fra Paese reale e Paese burocratico il baratro sia diventato incolmabile.

Sintesi dell'articolo di Stefano Cecchi e Pino Di Blasio
Fonte: La Nazione, 13 novembre 2014

venerdì 7 novembre 2014

L'argine che è crollato a Carrara? Garantito per due secoli...



Ieri sera ho guardato un pezzo del telegiornale locale di TTN News e sono rimasto sconcertato quando Simone Caffaz (Direttore dell'emittente e conduttore della serata), ha mostrato un documento dove si evince che i lavori in quel tratto di argine del fiume Carrione sono stati fatti tra il 2006/2007 dalla Provincia di Massa Carrara (finalmente un responsabile), elencando i nomi dei vari Ing. responsabili dei lavori.

Ma la cosa che mi ha fatto sobbalzare dalla sedia e ci siamo tutti guardati nel viso in casa, con incredulità, è che quel tratto di argine era stato GARANTITO PER DUE SECOLI!

  • Ripeto: 200 anni!!!

Ma il nostro stupore generale si è improvvisamente trasformato in RABBIA, quando lo stesso conduttore ha fatto vedere un video della Senatrice dei 5 Stelle Sara Paglini, che dopo un sopralluogo sul posto del disastro ha trovato traccie di POLISTIROLO, rivestito da un sottile strato di cemento armato!

Se la notizia fosse vera - sottolineo, se veramente la Procura di Massa Carrara trovasse corrispondenza alle accuse mosse dalla Senatrice Paglini nel suo video - ed emergesse che una parte dell'argine destro del Carrione è stato ricostruito con del polistirolo, sarebbe GRAVISSIMO e chi ha fatto i lavori meriterebbe la galera...

Sotto, trovi il video girato dalla Senatrice dei 5 Stelle, guardalo e fatti la tua opinione:
https://www.facebook.com/video.php?v=10205187864004843

Ma...

essendo io una persona che non si ferma alle valutazioni fatte dalla "pancia", mi sono andato a leggere anche tutti i commenti postati sotto al video della Senatrice e ti consiglio, pertanto, di non limitarti a guardare il video solo dal punto di vista emozionale, ma di leggere - CON ATTENZIONE ANCHE TU - anche i commenti di alcune persone - in particolare un certo Stefano Borghini - che, evidentemente esperte del settore, non concordano con quanto riferito dalla Senatrice e anzi, l'accusano di leggerezza.

  • Insomma, che a Carrara qualcuno abbia sbagliato, è ormai assodato, ma non mi convince molto l'ipotesi del "muro in polistirolo"...
  • Come può essere possibile che un intero argine venga costruito con il polistirolo?
Qualcuno tecnicamente sa darmi una risposta?

Giancarlo Fornei

giovedì 6 novembre 2014

La colpa del disastro a Carrara? Semplice, dei cittadini, che non hanno spostato in tempo le loro case...





  
Sono Giancarlo Fornei e abito a Marina di Carrara...

A quest'ora, saprai già che ieri mattina all'alba, il fiume Carrione ha rotto gli argini, buttando giù una parete di oltre 120 metri di cemento.

  • Forse non sai che quella parte di argine, era stata ricostruita solo pochi anni fa!
  • Ma forse, non sai neppure che sia Giorgio Vanello (l'imprenditore della segheria dove il fiume ha esondato, che ha scritto inutilmente a Comune di Carrara e Provincia di Massa Carrara, segnalando il problema, ma senza ricevere alcuna risposta, come riportato nell'articolo di questa mattina su La Nazione), sia oltre 200 cittadini della zona (leggi l'articolo sotto su Il Tirreno della loro denuncia), avevano segnalato alle autorità locali alcune infiltrazioni di acqua nella parete che poi, guarda caso, ha ceduto...
Questo l'articolo apparso sul Il Tirreno il 22 ottobre scorso:
http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2014/10/22/news/carrione-oltre-200-avenzini-sollecitano-lavori-all-argine-destro-1.10165472

A questo link, invece, tutti i video e gli articoli de La Nazione dedicati alla tragedia:
http://www.lanazione.it/massa-carrara/alluvione-marina-carrara-1.373691#1

  • All'alba di ieri mattina, il Carrione ha così invaso con le sue acque una parte di Marina di Carrara (la zona vecchia), creando molti danni  (fortunatamente solo alle cose), e lasciando vie e piazze immerse nel fango e in pozze d'acqua. 
  • Una DESOLAZIONE, che mi diventa molto difficile raccontare con le parole...

UN DISASTRO ANNUNCIATO, DUNQUE?
Sembrerebbe proprio così, proprio come - purtroppo - è accaduto anche a Genova.


Nel frattempo, è già iniziata la solita GARA dello "scarica responsabilità": 
  • colpa del Comune di Carrara? Assolutamente No!... 
  • della Provincia di Massa Carrara? Ma che dite, No!... 
  • della Regione Toscana? Noi che c'incastriamo, No!... 
  • dello Stato Italiano? Forse, questa volta, hanno ragione a dir di No!..  

Allora un dubbio mi assale: ma stai a vedere che la colpa è di quegli imprenditori che hanno le segherie vicino all'argine del Carriore e di quei cittadini che hanno le case nella zona di Marina vecchia!?

  • Sì, deve essere proprio così: la colpa è LORO, DOVEVANO SPOSTARE IN TEMPO CASE e AZIENDE!

Ironia amara, per esorcizzare una terribile paura:  che alla fine, NESSUNOsarà punito per questa tragedia, che ha messo letteralmente in ginocchio una città, già in crisi economica.
Per quanto riguarda me e la mia famiglia, tranquillizzo tutte le amiche e gli amici che mi conoscono in giro per l'Italia: stiamo bene.

  • Solo una GRANDE PAURA.
  • Solo un pò di disagi legati alla via dove abito"diventata" letteralmente un fiume e alla mancanza di corrente elettrica sino alle 13 circa di oggi.
  • Solo un pò di copie dei miei ultimi due libri (una ventina), ormai inutilizzabili (il pacco dei libri era sul pavimento dello studio, andato per buona parte allagato).

Nulla, rispetto a quello che hanno subito e perso molte persone che conosco io e che abitano nella zona vecchia di Marina.

Adesso mi pongo una domanda: ma chi ripagherà loro i danni?

Giancarlo Fornei


Nota bene:
Le foto sotto sono riferite al muro abbattuto tra il porto di Marina di Carrara e il Club Nautico, per permettere alle acque del fiume di scaricarsi in mare...

    

venerdì 17 ottobre 2014

Ma le province non erano state abolite?



L'altro giorno 236 "famosi" grandi elettori della provincia di Massa Carrara (219 consiglieri comunali + 17 sindaci) sono stati chiamati a votare il nuovo Presidente della Provincia e del mini consiglio (10 consiglieri).

Ma non avevano abolito le province?

Che sonora presa per il "C..." (bip di censura).

Ecco una delle tante riforme del "grande" Matteo Renzi.

Povera Italia, come sei bistrattata ogni giorno dalla politica.


Giancarlo Fornei

martedì 26 agosto 2014

Italia, repubblica fondata sul lavoro? Marani racconta la fine di un'illusione

"LAVORARE MANCA, anche a quelli che lavorano, perché il lavoro non è mai come ce lo spiegano a scuola, come lo immaginiamo da fuori, non è mai la conquista della libertà ma l'inizio di un'altra cosa, che più propriamente non si chiama neppure lavoro, bensì fatica e che fa tutt'uno con la vita.

Non per nulla nei nostri dialetti, che sono lingue della verità, lavorare si dice faticare (.....).

L'Italia è una repubblica fondata sulla fatica, questo voleva dire la Costituzione".

E' l'incipit di 'Lavorare manca' di Diego Marani, libro che sta tra il racconto autobiografico e la denuncia della globalizzazione.

Il passato si intreccia con il presente, sullo sfondo c'è però la disillusione di chi ha creduto nell'articolo 1 della nostra Carta.

Fonte: La Nazione, 24 agosto 2014

giovedì 21 agosto 2014

La soluzione per l'euro - 200 miliardi per rimettere in moto l'economia italiana...



La Soluzione Per l’Euro illustra i meccanismi, applicabili immediatamenteper consentire alla moneta di riprendere a circolare, rilanciare la domanda per 200 miliardi e avviare subito una consistente ripresa dell’economia...
Responsabile per il 95% della creazione di moneta, il sistema bancario ha smesso di fornire liquidità al sistema economico, già in difficoltà per le misure di austerity imposte a livello europeo.
Per interrompere questo circolo vizioso è necessario uno stimolo straordinario che consenta di liberare il Paese dai ricatti imposti dal mondo finanziario. Serve uno shock monetario, che può essere possibile riducendo le tasse.
L’Italia può uscire dall’attuale crisi economica? E può farlo senza dover abbandonare l’euro? Questo libro potrà rispondere a queste domande e mostrare come la creazione di moneta, la riduzione delle tasse e il rilancio dell'economia siano la strada vincente.
"Le banche, quando erogano prestiti ai clienti, creano denaro" Sir Mervyn King, governatore della Banca d’Inghilterra.

Trovi il libro a questo link.

Dona ora quello che vuoi

Ti sono piaciute le informazioni che hai trovato nel blog? Le ritieni interessanti e utili? Allora aiutaci a tenerlo costantemente aggiornato e ricco di news. Fai la tua donazione in piena libertà. Può bastare anche un solo euro. Clicca qui sotto per donare quello che desideri, quello che puoi. GRAZIE

Etichette

1° discoteca senza alcool e senza droga in Italia (1) 150 Anni dell'Unità d'Italia (2) 7 motivi per votare Giancarlo Fornei (1) 892424 (1) Accademia di Belle Arti di Carrara (2) Accordo di Pomigliano (1) Achille Scalabrin (1) Acqua del rubinetto (1) Adusbef (1) Aiutare gli altri (1) Aiutiamo Ibra cane abbandonato (1) Alessandro Milan (10) Alessandro Volpi nuovo Sindaco di Massa (1) Alessandro Volpi Sindaco di Massa (1) Altroconsumo (1) Amia Carrara (2) Amministrative Carrara 2012 (4) Amministratori incapaci (6) Anatocismo bancario (1) Angelo Zubani (7) Angiola Armellini (1) Anna Maria Cancellieri (1) Anna Maria Tarantola (1) Antenna 3 (2) Antonio Di Pietro (19) Antonio MastroPasqua (1) Antonio Miclavez (1) Appuntamenti Elettorali (4) Apt che non funzionano (1) Apuafarma Carrara (1) Arrigo Petacco (1) Articolo 18 (2) Asl di Massa Carrara (1) Asl Toscane in crisi (5) Associazione Fiocco Rosa (1) Atn Massa Carrara (1) Auspicio di Pace (1) Autostima (1) Barbara Benini (1) Basta Poliica (2) Basta voto Lega (2) Belle iniziative (2) Belle notizie (19) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (20) Bonus ai dirigenti della Regione Toscana (1) Brutte notizie (101) Brutto esempio della burocrazia italiana (1) Buon Natale (1) Buone iniziative (1) Burocrazia Italiana (14) Cambiare l'Italia (3) Candidato alle Europee 2014? (6) Candidatura di Giancarlo Fornei al Parlamento Europeo nell'Italia dei Valori (5) Canile sanitario di Massa (1) Capo dello Stato (3) Carceri italiane (1) Cardinale Tarcisio Bertone (1) Carlo Baratta ex 5 stelle (1) Carlo Sangalli (1) Carrara (23) Caso Battisti (2) Caso Cuffaro (1) Caso Fermet (1) Casta Politica (28) Caste Italiane (3) Cava dei Poeti (1) Cervelli Italiani (1) Cesare Geronzi (1) Cesvot Toscana (1) Cgia Mestre (4) Che pena lo show di Panariello (1) Chiesa Cattolica (1) Ci prendono in giro (9) Cinque Terre (1) Circolo LAAV Massa Carrara (1) Clandestini (1) Clarence Seedorf (1) Classe politica incompetente (15) Cna (1) Coldiretti (1) Combattere con tutte le proprie forze (2) Come lo stato italiano butta via i soldi (2) Come Vivere Alla Grande (3) Come Vivere Alla Grande - Libro (1) Commissione Europea (1) Competenze (1) Comune di Carrara (11) Comune di Massa (1) Con-Vivere (1) Conferenze Gratuite (1) Coniugi MastroPasqua (1) Consigli a Mario Monti (10) Consigli ai giovani (1) Consorzio Venezia Nuova (1) Consumo Critico (2) Cooperativo L'Intreccio (1) Corrado Passera (1) Corriere della Sera (6) Corruzione (1) Corte dei Conti (1) Corte Europea (1) cose all'italiana (13) Costo clandestini in Italia (1) Costo del lavoro (3) Crescita (2) Crisi Economica (16) Croce Bianca Querceta (2) Cultura (1) Cuneo fiscale (2) Cuno Tarfusser (1) Cura Marchionne (1) Da leggere (2) Da prendere come esempio (6) Daniele Masseglia (1) Degrado a Carrara (1) Delusione Bce (1) Dicembre nero per l'economia italiana (1) Diego Marani (1) Dilma Rousseff (3) Discariche illegali (1) Disoccupazione in Italia (3) Donne al potere (2) Dottor Maurizio Cantore (1) Ebook e libri consigliati (20) Economia Alternativa (2) Edward Luttwak (1) Egoisti super pagati (2) Elio Lannutti (1) Elio Veltri (1) Elsa Fornero (1) Emilio Spaziante (1) Energia Rinnovabile (1) Energia Verde (1) Enrico Giovannini (1) Equitalia (3) Ermete Realacci (1) Esempi da non seguire (36) Esempi da seguire (12) Evasione fiscale (5) Fabrizio Iacopini (1) Fallimento delle politiche industriali italiane (1) Fare (2) Fate come lui (1) Fermare il declino (2) Fermate Monti (5) Fermiamo la casta (5) Festa del 1° Maggio (1) Festa del 17 Marzo (2) Fiat (1) Finanziamento Pubblico dei partiti (3) Firenze (1) Firma per eliminare il rimborso elettorale (1) Fisco ingiusto (1) Fondo Unico Spettacolo (1) Fonti Rinnovabili (1) Francesco Boccia (1) Francesco Gesualdi (1) Frasi celebri (8) Genova (1) Gente (2) Gian Antonio Stella (1) Giancarlo Caselli (1) Giancarlo Fonei (1) Giancarlo Fornei (13) Giancarlo Fornei al Parlamento Europeo (7) Giancarlo Fornei candidato alle Europee 2014 nell'Italia dei Valori (20) Giancarlo Fornei vota Fare (1) Gianfranco Fini (3) Gianfranco Fini. Lo sfascio di Futuro e Libertà (1) Giorgio Napolitano (5) Giorgio Squinzi (1) Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (1) Giornata Raccolta Farmaco (1) Giovanni Zibordi (1) Giuliano Amato (1) Giuliano Ferrara (1) Giuliano Santoro (1) Giulio Tremonti (1) Giunta Conti (1) Giuseppe Bortolussi (1) Giuseppe Turani (1) Giuseppre Cruciani (1) Gli economisti bocciano la riforma del lavoro (1) Gli italiani mangiano anche i cibi scaduti (1) Gli scandali della politica italiana (17) Governo delle tasse (15) Governo Incapace (18) Governo Monti (12) Grazie (1) Guardia di Finanza (1) Guidare col telefonino (1) Guido Crosetto (1) I giovani sono arrabbiati (1) I nuovi leader (2) I partiti politici tradizionali crolleranno (1) I politici italiani comunicano come dei cani (1) Idiozie Primaverili (1) Ignazio Messina Segretario Nazionale IDV (1) Ikea lascia Pisa (1) Il Capo dello stato sbaglia (4) Il Club della Terza Età (1) Il Corriere della Sera (1) Il Fatto Quotidiano (1) Il Manifesto di Giancarlo Fornei per rilanciare l'Italia (1) Il paese dei Bengodi (27) Il Tirreno (5) Immigrati (7) Imprenditori che si uccidono (1) In Europa per le Donne Italiane (1) Incazzato Nero (16) Incompetenti (6) Incontri con l'Autore (1) Incontri elettorali (2) Ingiustizie (2) Inps (1) Insensibili (4) Internet (2) Io li voterei (3) Ipocrisia Italiana (14) Irresponsabili (33) Istat (1) Italia dei Valori (18) Italiani sempre più poveri (2) L'attaccamento ad una maglia (2) L'Ilva di Taranto (2) L'invasione dell'Italia (3) L'Italia degli Incivili (16) L'Italia dei furbi (8) l'Italia delle truffe (16) La crisi economica uccide (6) La crisi in Italia (6) La crisi uccide (6) La cultura turistica che manca in Italia (1) La cura uccide il malato (3) La disfatta di Berlusconi (1) La giustizia che non funziona (6) La lavorazione del marmo deve restare a Carrara (1) La mentalità assistenzialista degli Italiani (1) La mia prima decisione come candidato (1) La Nazione (97) la provocazione di Giancarlo Fornei (1) La riprova sociale di Robert Cialdini (1) La sanità che funziona (1) La sanità che non funziona (6) La sinistra che mi piace (2) La squadra del mio cuore (1) La strategia di Berlusconi (1) La valutazione dei docenti in Italia (1) La Zanzara (1) Laura Bottici (2) Lavorare Manca (1) Le associazioni di volontariato toscane hanno un loro social network (1) Le cave di marmo di Carrara (2) Le mie antipatie personali (12) Le mie simpatie personali (4) Le pensioni d'oro di alcuni italiani (4) Le sculture di cacca della Biennale di Carrara (1) Le spese inutili (10) Lega (2) Leonardo e l'Inter (3) Lettera aperta a Giorgio Napolitano (1) Lettera aperta a Matteo Renzi (2) Lettera aperta a Silvio Berlusconi (3) Lettera aperta ad Antonio Di Pietro (1) Lettera aperta agli esponenti dell'opposizione; (1) Liberalizzazioni vere (1) Libri consigliati (1) Linguistica del Premier (1) Link Lab (1) Lista Sinistra per Piombino (1) Lo Stato divora il 77% delle tasse (1) Lorenzo Sani (1) Luca D'Agnese (1) Luciano Garofano (1) Luigi Giampaolino (1) Lunigiana (2) Madre Teresa di Calcutta (1) Magistratura Italiana (1) Marco Cattaneo (1) Marco Della Luna (3) Marco Fortis (1) Marco Fufo (1) Marco Magnani (1) Marco Pizzuti (1) Marco Travaglio (1) Maria Baratto (1) Maria Giovanna Basile (1) Mario Draghi (1) Mario Giordano (4) Mario Monti (23) Mario Sechi (1) Marmo di Carrara in esposizione (1) Massa Carrara (5) Massimo D'Alema (1) Massimo Degli Esposti (1) Matteo Martinelli (1) Matteo Renzi (7) Maurizio Cantore (1) Maurizio Crozza (1) Meglio che niente (1) Meritocrazia (1) Michele Boldrin (1) Michele Tiraboschi (1) Millionaire (2) Milton Friedman (1) Ministro Balduzzi (1) Ministro Cancellieri (1) Ministro Passera (1) Movimento Cinque Stelle (20) Multe (1) Nazionale italiana (2) Nazionale ridicolizzata (1) Nichi Vendola (1) Niente auto blu nel Comune di Massa (1) Nina Fabrizio (1) Nuovo Consumo (1) Oggi (1) Olimpiadi (2) Onorevole Mario Sberna (1) Opportunità di lavoro (6) Oscar Giannino (6) Ospedale di Carrara reparto Oncologia (3) Ospedale di Gerace (1) Panorama (2) Papa Francesco (1) Parata del 2 Giugno (2) Parlamento Euopeo (1) Parlamento Europeo (1) Parlamento Italiano (6) Partite Iva in calo (2) Passo Carrabile (1) Peccioli (1) Persone capaci (1) Pierfrancesco De Robertis (1) Pierluigi Bersani (1) Piero Ignazi (1) Pietro Garibaldi (1) Politica e Mafia (2) Politici Incapaci (11) Politici Incompetenti (1) Politici indecenti (3) Polizia Municipale Forte dei Marmi (1) Presentazione libro (1) Presidente della Repubblica (4) Presidente Istat (1) Pressione fiscale (3) Problema demografico dell'Italia (1) Problemi dell'Italia (67) Prossima tassa sulle scorregge (1) Provincia di Massa Carrara (4) Quello che non vorrei mai accadesse (40) Quote rosa (1) Raccolta differenziare (1) Raccolta differenziata (4) Raccolta firme sui referendum proposti dall'Italia dei Valori (1) Radicali (1) Radio 24 (21) Recensione (1) Recessione (1) Record mondiale italiano di pressione fiscale (1) Referendum Abrogativo Pensioni ai Parlamentari (1) Referendum contro la casta politica (2) Regione Toscana (1) Report Rai3 (1) Ricerca Scientifica (2) Ricerche (1) Riciclare la plastica (1) Riflessioni di Giancarlo Fornei (3) Riflessioni di GiancarloFornei (16) Riforma del Lavoro (3) Riforma Gelmini (2) Riforma Università Italiana (2) Rilanciare l'Italia (3) Rimborsi ai partiti (1) Risultati del governo Monti (3) Rivolta Sociale (3) Rivoluzione digitale (1) Rivoluzione via Internet (1) Roger Abravanel (1) Rom (2) Rossana Linguini (1) Rossella Diaz (1) Santoro (1) Sara Paglini (1) Scansafatiche (6) Scuola pubblica che non educa (1) Segnale forte a chi inquina (1) Semplicemente vergognoso (3) Sergio Marchionne (2) Sergio Rizzo (5) Silvana Mura (1) Silvio Berlusconi (21) Simone Caffaz (1) Simone Rossi (1) Sindacati (3) Sindrome di Marfan (1) SInistra senza Idee (2) Sinistra senza Leader (1) Sovraffollamento carceri italiane (1) Spending review (2) Sprechi italiani (1) Sprecopoli Carrarese (6) Sprecopoli Toscana (7) Spudorati (2) Statali razza protetta (1) Stato vampiro (2) Stefano Calicchio (1) Stefano Cecchi (1) Strada dei Marmi (1) Susanna Camusso (3) Tagli alla sicurezza dei cittadini (1) Tagli alla spesa pubblica del Comune di Massa (1) Tagliare le scorte ai politici (2) Taglio delle tasse (2) Tasse locali (1) Tasse troppo alte (5) Teatro della Rosa Pontremoli (1) TeleTu? Per carità (1) Teoria dello shock economico (1) Terremoto in Emilia Romagna (1) Terremoto politico (1) Tito Boeri (1) Toscana (1) Trasmissioni faziose (1) Tutte le volte che ce l'abbiamo fatta (1) Umberto Bossi (4) Un suicidio ogni due giorni (1) Un'idea per rilanciare l'economia a Carrara (1) Uncategorized (1) Università che non funziona (3) Vernazza (1) Video (9) Video messaggio a Matteo Renzi (1) Violenza sulle donne (2) Viversani e Belli (2) Voglia di lavorar saltami addosso (1) Vota Giancarlo Fornei al Parlamento Europeo (2) You Tube (6) Zapping (1)