Lettera aperta a tutti i cittadini: Lamentarsi e basta non serve a nulla!


Giancarlo Fornei tra Ignazio Messina (Segretario Nazionale IdV) e Antonio di Pietro (Presidente Onorario)

Comprendo che le persone siano ormai assuefatte dalle promesse dei politici italiani, promesse per la maggior parte dei casi, sempre disattese.
Capisco anche la rabbia, soprattutto dei giovani, ma lamentarsi e basta, non serve a cambiare questa nostra Italia.

Lamentarsi e basta, senza far nulla per cambiare in meglio, favorisce solamente e paradossalmente, proprio chi NON VUOLE IL CAMBIAMENTO.

Invito le persone a venirmi ad ascoltare giovedì 8 maggio alle 17,30 presso la sala Italia dell’Hotel Eden al Cinquale di Montignoso (Toscana).
Info al 392/27.32.911.

Invito le persone a provare ad ascoltare chi vuole costruire qualcosa per il bene degli italiani e vuole provare a cambiarle, le cose. 

Invito le persone ad evitare di mescolare tutti nel solito sacco: io non sono un politico e neppure espressione di partito. 

Io sono un cittadino comune, che ha delle idee e vuole provare a cambiare qualcosa.

Io non urlo e non critico nessuno.

Io dico cosa voglio fare e lo specifico nel mio programma di soli 3 punti:
1) difendere i diritti delle donne italiane;
2) sviluppare idee per creare lavoro giovanile e per le donne;
3) migliorare la scuola italiana.

Le mie idee possono non piacere e si possono sicuramente discutere, ma intanto io porto idee concrete. 
Perché non ascoltarle a priori, in base a delle ideologie prevenute?

L’unica promessa che mi sentirete fare in tutta la campagna elettorale è una promessa pratica, che può essere realizzata, perché dipende da me: donare il 30% del mio futuro stipendio da europarlamentare in beneficenza.

Questa mia promessa da noia ai politici?

Sono ben felice di saperlo e per tutta la campagna elettorale continuerò ad invitarli a “frugarsi” in tasca e devolvere almeno il 30% di quello che guadagnano alle persone in difficoltà: pensionati, cassintegrati, esodati, disoccupati, ecc…

Come candidato indipendente nell’Italia dei Valori, ho sposato tre loro grandi battaglie per ritengo fondamentali: come quella sul ripristino della legge sulle dimissioni in bianco delle donne; o quella sull’uso dei beni confiscati alla mafia per rilanciare lavoro ed economia in Italia; infine, quella sull’abolizione della peggior legge fatta negli ultimi anni: la Legge Fornero.

Io non sono capace di urlare o di criticare solo per il gusto di farlo.

Io voglio spiegare alle persone perché dovrebbero votarmi e perché dovrebbero avere ancora fiducia negli altri.

Vorrei condividere i miei sogni con loro, perché se smettiamo di sognare, siamo morti.

Giancarlo Fornei Candidato all’Europarlamento con l’Italia dei Valori
In Europa per le Donne Italiane
Circoscrizione Italia Centrale (Toscana, Marche, Lazio, Umbria)

Commenti