Quixa batte Sara 424 euro a zero!



La scorsa settimana a Sebastian, il mio primogenito, scadeva l'assicurazione annuale.

Da quando ha preso la patente (quasi 6 anni), Seba è sempre stato assicurato con la Sara.

Aveva approfittato della legge Bersani e si era "agganciato" all'assicurazione di Paola, mia moglie.

Come tutti gli anni, ho atteso che l'agente della Sara facesse il preventivo di rinnovo.

A parte il fatto che me l'ha consegnato a 2 giorni dalla scadenza annuale, quest'anno la Sara ha sparato alto, oltre 1350 euro.

Mamma mia, mi sono detto!

Eppure Seba, negli anni passati, non aveva fatto incidenti.

Era ed è rimasto in classe 1.

Ho gentilmente chiesto alla Sara di venirmi incontro, ma nulla da fare.

Il prezzo era quello e non ci si poteva fare nulla.

Allora sono entrato in rete e dopo qualche ricerca, ho trovato la Quixa.

Stesse caratteristiche di preventivo della Sara, ma ben 424 euro in meno.

By by Sara!

Ma non potevi venirmi incontro?

E dire che se mi avessero tolto anche solo 200 euro, Sebastian sarebbe rimasto con loro.


Giancarlo Fornei

Commenti

  1. questo articolo dimostra 2 cose
    1-assicurazioni-banche-ecc.ecc. saranno sempre pronte a fregarti se non pensi per tempo e ti organizzi.
    2-forse forse che Bersani per quel poco tempo che era stato Ministro qualcosina di buono lo stava facendo?

    solo il tempo ce lo dira'...vedrai che quando (spero tardi)ma inevitabilmente anche lui come tutti stara' 2 metri sottoterra i commenti su di lui saranno molto diversi da quelli attuali.

    ma in politica valgono molto piu' i discorsi al vento delle piccole cose fatte a favore dei cittadini, che sono si a favore di tutti (sempre poche) ma si dimenticano in fretta.
    se non sbaglio era intervenuto anche sulle ricariche telefoniche.

    RispondiElimina
  2. questo lo condivido, un abbraccio Fabio...

    RispondiElimina

Posta un commento